Una bella citazione su Corriere della Sera Viaggi / Dove: Umbria Jazz Winter: a Orvieto il Capodanno è a ritmo di jazz

Una bella citazione su Corriere della Sera Viaggi / Dove: Umbria Jazz Winter: a Orvieto il Capodanno è a ritmo di jazz

logo

di Livia Grossi

Dal 28 dicembre al 1° gennaio 2017, concerti a tutte le ore, canti gospel, veglioni, jam session, tra vicoli, teatri e antichi palazzi nel centro storico della Città della Rupe. Tanti nomi internazionali, come Ryan Truesdell o Christian McBrid, e dopo tanto musica visite a borghi e frantoi

Concerti jazz con musicisti di fama internazionale a tutte le ore: in piazza, tra i vicoli e nei teatri del centro storico. Ma anche spettacolari marching band, canti gospel per la Messa in Duomo di mezzanotte e poi, fino all’alba, veglioni e jam session con artisti provenienti da mezzo mondo. Per festeggiare  il nuovo anno, Orvieto si trasforma in una piccola New Orleans con Umbria Jazz Winter. Il Festival, da sempre top per chi ama la musica di qualità, per la sua 24esima edizione propone un programma davvero adrenalinico, cinque giorni (dal 28 dicembre al 1 gennaio)  dove il grande jazz americano e italiano sono protagonisti.

Qualche nome? Ryan Truesdell con il suo progetto su Gil Evans, special guest Paolo Fresu, il nostro Miles Davis nazionale, ma anche  il nuovo trio di Christian McBride con Christian Sands al pianoforte e Jerome Jennings alla batteria, ed il quartetto di John Patitucci. Tra le curiosità la giapponese Chihiro Yamanaka e tra i progetti speciali, Le rondini e la luna,  il tributo a Lucio Dalla e Fabrizio De Andre’ di Paolo Fresu e Gaetano Curreri, voce e leader degli Stadio.

E poi gipsy jazz,  funamboliche jam notturne tra blues e soul, e songwriter di strada come Vincent Van Hessen capaci di incantare le piazze del mondo,  il tutto ambientato tra vicoli, teatri e antichi  palazzi nel centro storico della Città della Rupe, una delle più belle dell’Umbria. Ma la musica non è l’unico motivo per visitare questo luogo. Il territorio, noto per l’ottimo cibo e i grandi vini, offre anche un  interessante percorso  alla scoperta delle tradizionali vie dell’olio.

Dopo una suggestiva visita nei sotterranei di Orvieto, la prima tappa è da Carla e Rita Bartolomei, le proprietarie delle storico Frantoio e Museo dell’Olio Bartolomei di Montecchio, due sorelle che da un paio di anni hanno deciso di aprire – in Corso Conte di Cavour 49 – una piccola osteria, per diffondere la cultura dell’olio. È  un’accogliente oleoteca con cucina con tanto di vecchia macina in pietra, dove poter gustare cucina a chilometro zero. Qui, oltre a pranzi e cene, è possibile, in qualsiasi momento della giornata, fare assaggi di olio, mini corsi o acquistare prodotti alimentari e oggetti per la casa. A qualche chilometro da Orvieto, nel bellissimo borgo di Montecchio oltre al Museo dell’olio, una visita la merita anche l’azienda agricola di Alessandro Ricci (Via della Variante 2, Montecchio), dove vi aspetta un frantoio con una sala degustazione e un grande camino al centro della sala che vi farà sentire a casa vostra.

L'oleoteca con cucina a Orvieto

L’oleoteca con cucina a Orvieto

Tra gli oli dop Umbria dei Colli Orvietani, a Monteleone d’Orvieto, c’è anche quello di Renzo Pelagrilli che dal 1920, da quando il nonno lavorava con il molino a macine trascinate da buoi, ancora oggi produce olio genuino e di ottima qualità. Per una notte immersa in un’atmosfera totalmente medievale, sulla strada per Assisi c’è Saragano, un antico borgo completamente restaurato. Una volta arrivati, basta chiedere della  Locanda del Prete  dove, per gli amanti della nobile arte del fumo lento, c’è l’esclusivo Cigar Club, con 4000 sigari di 20 qualità differenti. Tra un Habano e l’altro, si chiacchiera con un rum o un Porto d’annata.

Nella meravigliosa Assisi, due indirizzi doc, il primo è La Residenza La Corte, un  piccolo b&b, con 3 eleganti stanze  che si affacciano su una corte segreta, tra tetti e vicoli della città. La colazione si consuma in una luminosissima stanza con che si affaccia sulla vallata (il luogo è appena stato ristrutturato seguendo le norme sismiche, via Pozzo della Mensa 27, tel. 348.22.68.358)

13497730_1597307663895697_6226370566012062883_o

Per cenare a lume di candela, tra magnifici affreschi del XVI secolo e  un antichissimo mosaico romano, c’è la prestigiosa Locanda del Cardinale: in cucina, prodotti artigianali locali ed eccellenze slow food, mentre la  cantina conta più di 1000 vini italiani e internazionali. Spostandosi nella valle  l’ospitalità più famigliare la trovate a Le Mandrie di san Paolo, una casa colonica con pietra a vista e soffitti con travi in rovere, un antico rifugio per pastori e greggi dove oggi c’è anche un ristorante, un centro benessere e una piscina panoramica (Loc. Mandrie di San Paolo – Viole – Assisi, tel. 075.806.40.70, cell. 349.82.17.867). Infine, per iniziare il 2017 con il giusto tono muscolare niente di meglio di un rilassante bagno termale: nei pressi di Viterbo ci sono le Terme dei Papi, mentre a 80 km vi aspetta l’hotel Fonteverde di San Casciano dei Bagni.

Il dolce in una stanza – Biscotteria per piccoli pasticcioni 8 -11 dicembre

Il dolce in una stanza – Biscotteria per piccoli pasticcioni 8 -11 dicembre

Dall’8 all’11 dicembre un bellissimo ambiente in pietra, che si affaccia sul cortile de La residenza La corte di Assisi diventerà magico. Sarà una grande biscotteria, dove i bambini faranno  i BISCOTTI dell’AVVENTO.

Questo evento fa parte del Natale ad Assisi

Orari: dalle ore 16 alle ore 19

a cura di Popa Simply Food e Sara Papazzoni​ Chef​,

a realizzare questa magica iniziativa saranno: Residenza La Corte – Assisi, Sitio Unconventional Place – Assisi, Daca – Assisi, Claire Pasticceria – Santa Maria degli Angeli, Dispensa 63 – Contenitore di Gusto – Perugia, Le Cognac Creazioni – Magione, Agriturismo Le sorgenti – Assisi, ​Agriturismo Le Mandrie di San Paolo – Assisi, Hakuna Matata

Per informazioni:

tel 3935307972 / 3476882596
residenzalacorteassisi@gmail.com

visita la pagina facebook: @Il dolce in una stanza. Biscotteria per piccoli pasticcioni

Scegliete Assisi per amarvi!

Scegliete Assisi per amarvi!

sq-logo

A noi piace molto ! a te?

Anche noi abbiamo aderito!

di cosa si tratta:

Siete una coppia di innamorati? SCEGLIETE ASSISI PER AMARVI ! 

Venite ad alloggiare ad Assisi  in una delle strutture ricettive aderenti all’iniziativa Fertility Room, tra cui la nostra 

Se il vostro amore, la suggestione della città, l’atmosfera romantica delle nostre stanze sfociano nel concepimento di un bebè durante il soggiorno, ti ospiteremo nuovamente gratuitamente per una notte.

A distanza di 9 mesi dalla vostra presenza in città, dovrete dimostrare l’avvenuta nascita del vostro bambino/a spedendo il relativo certificato di nascita. La validità della proposta parte da oggi (17 novembre 2016) e il termine, al momento, è fissato al 31 marzo 2017. Naturalmente sarà previsto un arco temporale di almeno dieci giorni prima e dopo i 9 mesi dalla presenza della coppia ad Assisi per vedersi riconosciuta la gratuità prevista.

Quindi vieni a trovarci, ti faremo trovare una bella atmosfera!

Al vostro arrivo, un omaggio di olio extravergine di oliva dop umbria!

 

Natale ad Assisi 2016

Natale ad Assisi 2016

Ci stiamo preparando al Natale… dall’8 dicembre al 6 gennaio La Residenza la Corte di Assisi sarà casa tua nei giorni più magici.

Nel cuore di Assisi, per i tuoi sogni ed i tuoi risvegli o quelli dei tuoi ospiti speciali. Felici di accoglierti.

Il tuo Natale da sogno, nel cassetto!

Scrivici a residenzalacorteassisi@gmail.com

o telefonaci a numero  +39 347 688 2596

 

Offerta Natale Assisi: € 299 per due persone 

3 notti in stanza matrimoniale

Prima Colazione con prodotti Bio

Un calice di vino davanti al camino alle 18

Un omaggio per te

 

Offerta viaggio a NOVEMBRE

Offerta viaggio a NOVEMBRE

Offerta viaggio a NOVEMBRE
Novembre è uno dei mesi più economici per viaggiare ad Assisi.

La Residenza la Corte è una dimora dove ci si tente a casa tra il romanticismo, la bellezza e la cultura. Approfitta di questa stagione, per immergerti nell’atmosfera unica di questo luogo che accoglie ad Assisi, tra una passeggiata tra i vicoli di Assisi, visite nell’Assisi nascosta. Assisi è una meta obbligata, che non delude in qualsiasi periodo dell’anno.

I luoghi a noi cari ad Assisi: Eremo delle Carceri sul far della sera, Conveno di San Damiano la mattina alle 7 durante le lodi, visita a qualche Frantoio in lavorazione (www.frantoiaperti.net) e tanti altri consigli che vi sveleremo una volta qui!

In attesa di ospitarti …

PRENOTA ORA IL VOSTRO SOGGIORNO AD ASSISI!

Anya e Jarlath:”La tua residenza è davvero stylish!”

Anya personal stylist www.dresswithanya.com e Jarlath suo marito! questo il loro pensiero:

“Carissima Daniela!

Dal momento in cui ti abbiamo vista sapevamo che ci saremmo trovati in un buone mani.

Il tuo posto è così elegante! Siamo rimasti assolutamente impressionati dal mix di antico e moderno – hai un talento per combinare gli stili! La doccia  fenomenale, la colazione molto accogliente e personale, la posizione non poteva essere migliore e il letto era abbastanza lungo per i 196 cm di mio marito :).

Siamo dispiaciuti di essere rimasti da voi così poco; ci hai fatto sentire come degli ospiti VIP durante il nostro breve ma intenso soggiorno. Grazie per la bella corte, per il piccolo regalo e per la calorosa ospitalità. Fateci sapere se verrete in Maine Usa, un giorno, saremo lieti di darvi il benvenuto .

Ti auguriamo il meglio

Anya e Jarlath”

Anya and Jarlath: “Your place is so Stylish!”

img_6926

Anna personal stylist www.dresswithanya.com and her husband from Maine USA

Dearest Daniela!

From the moment we saw you we knew that we are in a good hands.

Your Place is so stylish! We are absolutely impressed with the mix of antique and modern – you have a talent for combining styles! The shower was phenomenal, the breakfast was very cozy and personal, location could have been better, and the bed was long enough for my 196 cm tall husband :).

We wish, we could have stayed here lomger. You made us feel like a VIP guest for our short stay of tow days. Thank you for your nice terrace, you little gift and for your warm hospitality. Let us know if you will be in Maine, Usa one day. We will be happy to welcome you and your family.

All the best

Anya and Jarlath

Giuseppina e Giorgio: “ad Assisi alla ricerca di qualcosa”

 

Giusi responsabile delle risorse umane, appassionata di arte e divoratrice di libri, Giorgio, giornalista e aspirante libraio. queste le loro parole:

“Sono arrivata ad Assisi alla ricerca di qualcosa, e per lasciare un po’ della zavorra che la vita mi ha messo sulle spalle. Ho un rapporto complicato con la fede, e quindi il mio non è stato un pellegrinaggio verso qualcuno, ma verso la mia anima alla ricerca di quella pace interiore che anche se dura un istante ti permette di vedere con chiarezza ciò che sei, e ciò che vuoi davvero.

Francesco o chi per lui l’hanno fatto questo piccolo miracolo. E’ domenica sera e da poche ore sono tornata a casa, e mi sono resa conto che forse per la prima volta nella mia vita ho chiesto aiuto a qualcuno che è vissuto 800 anni fa nella convinzione reale di essere ascoltata. Avevo bisogno di fare silenzio nella mia testa troppo piena di rumori e pensieri inutili, e colma dell’enorme dolore che il terremoto del centro Italia, così vicino a me e nel contempo così lontano per l’impotenza delle mie mani che nulla possono fare per togliere la polvere ed asciugare le lacrime da quei visi.

Già arrivati all’Eremo qualcosa è scattato. Finalmente il silenzio, la pace, gli alberi, il sole, le farfalle: il cantico delle creature che vale sempre sia che si sia credenti, sia che non lo si sia.

Poi Assisi, le sue stradine, la sua storia, la sua bellezza mai fine a se stessa e la capacità dei suoi abitanti che hanno evitato di trasformare un luogo prezioso in un barraccone di avanspettacolo

Esattamente come hanno fatto Daniela ed il suo compagno con il loro b&b: nulla di ostentato, nulla di più di ciò che è necessario, l’essenziale che serve a vivere al meglio il dono della vita. Per il superfluo non c’è posto ad Assisi e neppure nella sua Corte.

Il pomeriggio passato nella basilica che ti viene raccontata da un frate che ama l’arte, la cripta di Francesco dove finalmente non si vede un corpo imbalsamato, ma l’essenza di una vita improntata al dono di sé. E la mia strana, irrazionale richiesta d’aiuto non lo so se al santo o all’uomo o ad entrambi.

La sera passata nella Corte, nel suo silenzio, con l’uomo che ho scelto, mangiando cibi essenziali: del pane, del companatico, una birra.

L’alba nell’Assisi silenziosa consigliataci dalla nostra ospite, il canto delle suore che hanno votato a Dio la loro esistenza, e poi i saluti e la ripartenza con l’obbiettivo di raggiungere la Porziuncola, dove però la grazia di Francesco nulla ha potuto contro un papa che ha deciso di tagliare alberi e rinchiudere l’essenza di Dio e Francesco in una chiesa brutta ed inutile.

E’ stata snaturata la Porziuncola e qui è si è presentato per la prima volta in questo viaggio il luna park della fede, che fede non è, è solo superstizione. Credo che Francesco si sarebbe arrabbiato parecchio nel vedere ciò che è stato fatto alla sua piccola chiesa in campagna, per fortuna però quel piccolo momento di pace non si è interrotto, ed ora sono qui a scriverne.

Grazie alla Corte di Assisi per aver aggiunto il suo tassello nella costruzione di questo instante così prezioso”.

Giusi e Giorgio

Carlo e Maria Grazia: “nuova esperienza improntata sull’ecosostenibilità”

Carlo ex banchiere e MariaGrazia professoressa di lettere di Mesero, vicino Milano, una coppia delicatissima, rispettosa e sorridente.

In giro per l’Italia, tra Umbria ( Assisi e Spello) e Toscana (San Gimignano), alla ricerca di silenzio, buon mangiare e luoghi speciali.

Queste le loro parole:

“Grazie di tutto!!

dell’ospitalità, della gentilezza, dell’accoglienza.

In bocca al lupo per questa nuova esperienza improntata all’ecosostenibilità; decisione coraggiosa ma che con il tempo darà frutti!

Siamo arrivati ad Assisi la mattina dopo delle scosse notturne, abbiamo trovato una città un po’ in sospeso ma, nel giro di poche ore, tutto è tornato alla normalità:

l’armonia e lo spirito francescano hanno riempito lo spirito di fiducia e speranza.

Tanti in bocca al lupo

Maria Grazia e Carlo”